COSTANTINI Francesco Maria

VOTA DECISIVA IN CAUSIS IN QUIBUS MUNERE LOCUMTENENTIS CIVILIS IN TRIBUNALI GUBERNATORIS URBIS, SECUNDI E SUBINDE PRIMI COLLATERALIS IN CURIA CAPITOLI... IN SEX TOMOS DISTRIBUITA ATQUE A COSMO MATHIA CONSTANTINO... IN HAC PRIMA EDITIONE VENETA... VENEZIA, APUD REMONDINI, 1759

Altri dettagli


380,00 € tasse incl.

Sei tomi in 3 voll. in 4to (25x37). Pp. XVI, 396, XII, 386; X, 376, VIII, 336; 73, XII, 191. Piena pergamena, dorso a 5 nervi con doppio tassello rosso e verde con titolo e numerazione in oro, tagli spruzzati, segnapagina in seta su ciascun volume; ogni tomo con il suo frontespizio, il primo dei quali in rosso e nero; bel ritratto dell'Autore, chiuso da cornice, al primo volume. Testatine, finalini e capilettera.

Leggere fioriture ai margini di qualche pagina; angolo del piatto posteriore del primo volume un poco rovinato, altrimenti bell'esemplare.

 

Francesco Maria Costantini (1639-1713) di nobile famiglia marchigiana fu giurista precoce e assai apprezzato non solo per le sue qualità forensi: "Il C. infatti accoppiava alla profonda conoscenza delle dottrine legali un vivo senso della giustizia e una grande integrità d'animo, per cui spesso rifiutava di assumere la difesa di una causa che sentiva ingiusta; egli riteneva infatti che un avvocato non dovesse solo servire gli interessi del cliente ma soprattutto onorare la ragione e la giustizia; e sentenziò che se un avvocato intraprendeva una causa senza la convinzione di essere nella ragione e senza sufficienti probabilità di vederla riconosciuta, era tenuto poi, in caso di sentenza sfavorevole, alla restituzione delle spese e al pagamento dei danni" (Dizionario Biografico Treccani).

La sua opera più importante, Vota decisiva elucubrata in causis (Urbino 1741), ebbe risonanza internazionale e godette di numerose edizioni. Quella romana del 1756 fu curata dal pronipote Cosimo Maria, della quale questa prima veneta è conforme.

Nei sei tomi si sviluppano 530 voti, ognuno dei quali strutturato in quatttro parti: "un argumentum, o esposizione sommaria della questione, un summarium, in cui sono riassunti in ordine logico i vari aspetti della questione da dibattersi e da approfondire, il votum, o esposizione ampia e ragionata di questi aspetti, confortata da citazioni di autori di giurisprudenza e da sentenze dei tribunali, e infine una additio, contenente la bibliografia sull'argomento" (Diz. Biog. Treccani).

 

29 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out