ERDMAN ISERT, Paul

VOYAGES EN GUINÈE et dans les iles Caraïbes en Amerique (...). Paris, Maradan, 1793.

Altri dettagli


240,00 € tasse incl.

In 8vo; pp. (2), VIII, 343, (1), 40; 2 incisioni su rame una delle quali più volte ripiegata. Legatura tarda mezza pergamena, titolo in oro al dorso su etichetta in pelle, un po' sporca l'antiporta mancano quattro carte finali (8 pp.) sulle osservazioni meteorologiche.
Edizione originale della traduzione francese illustrata. Nel 1783 Isert si recò nei possedimenti danesi d'Africa in qualità di chirurgo e si stabilì per tre anni al forte di Christianburg, sulla costa della Guinea. Dopo aver visitato diversi paesi, comprese le Antille, ritornò in Danimarca nel 1788, anno durante il quale diede alle stampe il suo libro più famoso, Reise nach Guinea und den Caribäischen Inseln in Columbia, di cui il ostro esemplare è la prima traduzione francese. Incaricato di fondare una colonia in Africa, si stabilì quindi nell'Isola del Rio-Volta, poi nelle montagne d'Aquapin in Guinea, dove morì, insieme alla maggior parte dei suoi compagni.

Il libro è una raccolta di lettere  da lui inviate alla sua famiglia e a suoi amici durante il suo viaggio nelle Antille.  Profonde sono le sue riflessioni sugli orrori della schiaitù, che ha potuto vedere di persona sia a bordo dei bastimenti sia nei campi delle piantagioni.  Tramite questo carteggio, l'autore racconta la storia di una guerra fra due tribù, informazioni sulla religione, i costumi, la lingua degli Akreni, un vocabolario di tre idiomi indigeni e  le osservazioni meteorologiche dal 1783 al 1785. La nostra copia arriva al maggio 1785, mancando il quaternio finale.

20 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out