MEZZANOTTE Antonio

LA DEPOSIZIONE DALLA CROCE. di Federico Barocci di Urbino nella cattedrale di Perugia descritto in ottava rima... con una lettera storico critica di Gio. Battista Vermiglioli.  Perugia, Nella Tipografia di Francesco Baduel, 1818.

Altri dettagli


120,00 € tasse incl.

In 4to; pp. 25; 1 tavola in antiporta. Legatura novecentesca in mezza pelle con autore e titolo in oro abbreviati al dorso. Ex Libris al contropiatto. Lievi fioriture ma ottimo esemplare con la bella tavola che figura la deposizione del Cristo morto a opera del Barocci, disegnata da Silvestro Massari e incisa da Paolo Lasinio.
Rara edizione originale, segnalata in solo tre biblioteche italiane, di questa descrizione poetica del dipinto del Barocci, a opera di Antonio Mezzanotte (1786-1852). Erudito e verseggiatore, nato e vissuto a Perugia fino alla morte, il Mezzanotte fu medico e scrisse di medicina ma coltivò con particolare amore le lettere, tanto che gli fu affidata la cattedra all’università perugina. Scrisse molto in proposito, e il suo nome è ricordato soprattutto per le traduzioni dal greco dei grandi classici, tra cui spicca quella delle Odi di Pindaro (Pisa, 1819). Si mise in testa di descrivere in versi poetici i capolavori dell’arte, tra i quali la Deposizione del Pinturicchio, nella cattedrale di Perugia, ma con esiti non sempre brillanti. A dar man forte all’autore, sopraggiunge Giovambattista Vermiglioli, figura di riferimento negli ambienti culturali perugini, storico, archeologo ed etruscologo di chiara fama, autore del saggio che accompagna il verseggiare del Mezzanotte.

30 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out