SACCARELLI Carl'Antonio

VITA DI SANTA GIOVANNA FRANCESCA FREMIOT DI CHANTAL. Fondatrice della Visitazione di Santa Maria... Roma, Nella Stamperia de’ Rossi nella Strada del Seminario Romano, 1767

Altri dettagli


120,00 € tasse incl.

In 8vo (20x14); pp. (6), 197; 1 tavola f.t. Capilettera e finalini xilografati. Rilegatura coeva piena pergamena con tracce di tassello al dorso con forellini di tarlo uno dei quali è entrato e ha attaccato il margine interno inferiore delle prime dieci carte; tagli spruzzati ma dalla colorazione ormai un spenta; fioriture interne mai troppo invasive e un alone che insiste sull’angolo inferiore; nel complesso un buon esemplare  con una bella tavola della Santa, incisa da Angelo Campanella.
Nata a Digione nel 1572, alla morte della madre andò in sposa al barone di Chantal dal quale ebbe quattro figli. Ben presto si dedicò completamente alla cura della famiglia e alla beneficenza, aprendo le porte del proprio castello ai più bisognosi. Rimasta vedova, fece voto di castità e donò parte dei suoi beni. Trasferitasi a Digione nel 1604, conobbe Francesco da Sales, dal quale apprese gli insegnamenti in seguito ai quali , sei anni più tardi, davanti a un notaio lasciò ogni avere ai figli. Ad Annecy, insieme a due compagne, Giacomina Favre e Giovanna Carlotta de Bréchard dette il via al "santo Istituto della Visitazione di S.Maria. In seguito fondò altri monasteri prima di spegnersi nel 1641.
AL termine del libro sono riportati due miracoli utili per la canonizzazione; il "Decretum" di canonizzazione di Benedetto XIV del 21 agosto 1751..." e il "Breve beatificationis vn. servae Dei Jo. Franciscae Fremiot de Chantal ordinis monialium a Visitatione S. Mariae nuncupatarum fundatricis" del 13 novembre 1751.

30 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out