BEVILACQUA Ercole

INFORMAZIONE SUGLI ARGINI SGOLI E ADACQUAMENTI DELLO STATO DI MANTOVA in tre parti coll'aggiunta degli Statuti, Editti, Proclami, Ordini, Piani, Regolamenti, nonche delle Gride, Convenzioni, Notificazioni, Leggi dal 1421 fino a di nostri, sull'uso e sulla distribuzione delle acque nel Mantovano e col corredo di copiose Tavole Litografiche illustrative. Mantova, L. Podestà, 1866

Altri dettagli


600,00 € tasse incl.

In 8vo grande; pp. 319, (1); 32 tavv. f.t. più volte ripiegate. Legatura coeva mezza pelle, titolo e fregi in oro sbiadito al dorso; bell'esemplare. 

Alleghiamo un manifesto in  folio massimo della R. Prefettura della Provincia di Mantova del 5 giugno 1871, firmato dal Prefetto Borghetti, in cui si informa che “I ministeri dei Lavori Pubblici e delle Finanze si sono messi d’accordo per lo accertamento delle abusive derivazioni dai diversi corsi d’acqua in questa provincia”; inoltre aggiungiamo il Numero 58 (29 e 1° Marzo 1888) della Gazzetta di Mantova con l’articolo sottolineato “Elenchi d’acque pubbliche” dell’Ing. Giuseppe Rosatti e un articolo ritagliato dalla Gazzetta di Mantova (anno XXXI - 1893) con lo stesso titolo dell’Ing. C. Cantoni.

 

Ercole Bevilacqua, nato nella seconda metà del '600, ingegnere idraulico fu, come il padre, sovrintendente delle acque e delle degagne del ducato di Mantova

Oltre a essere un valente ingegnere, desiderò tramandare la sua esperienza lasciando "que' lunii, che la pratica mi ha dimostrati efficaci e giovevoli per il buon regolamento delle degagne, de' sgoli e delle acque per quanto importano dette mie ingerenze".

Per dar sostanza al proposito pubblicò le Informazioni in tre parti, la prima delle quali, Informazione sopra gli argini, gli sgoli ed adacquamenti dello Stato mantovano, fu pubblicata la prima volta a Mantova nel 1734. Le successive due, uscirono dai torchi solo 3 anni più tardi, riscuotendo immediato apprezzamento.

L'Informazione,di grande importanza dal punto di vista tecnico, si esaurì rapidamente. Nel 1838 lo storico mantovano L. C. Volta ne auspicava una ristampa aggiornata "con l'attuale regolamento delle degagne". Il desiderio fu soddisfatto nel 1866 dall'ingegnere Adalulfo Falconetti, che ripubblicò l'opera e ne arricchì l'edizione originale nella parte relativa alle leggi sulla materia e portò a trentadue il numero delle tavole illustrative (Informazione sugli argini, sgoli ed adacquamenti dello Stato Mantovano dei conte Ercole Bevilacqua…,Mantova 1866)" (Dizionario Biografico Treccani). Il nostro esemplare si riferisce a questa rara e importante edizione, posseduta, secondo OPAC, da solo 3 biblioteche, peraltro in esemplari contenenti 29 tavole.

 

 

12 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out