PUFENDORF Samuele

DE JURE NATURAE ET GENTIUM Libri Octo. Editio Ultima, Auctior multo, et Emendatior. Amstelodami, Apud Joannem Wolters, 1704.

Altri dettagli


450,00 € tasse incl.

In 8vo grande; pp. (8), 929, (7).  Legatura coeva piena pergamena a corde visibili, titolo in oro al dorso su etichetta pelle, frontespizio in rosso e nero, bel marchio tipografico (Aliis in Serviendo consumor), lievi e rari punti di ruggine, ottimo esemplare di una edizione segnalata in sole due biblioteche italiane.
Samuel von Pufendorf (1632 – 1694) è stato un filosofo tedesco. Avviato alla teologia nel 1656 a si trasferì a Jena, convertendosi alla filosofia. Divenuto precettore dell'ambasciatore Svedese in Danimarca, fu imprigionato a causa della guerra tra danesi e svedesi. Durante la reclusione scrisse gli Elementorum Iurisprudeniae Universalis Libri Duo in cui esponeva alcune riflessioni sulle  tesi di Ugo Grozio e Thomas Hobbes. L’opera fu pubblicata nel 1660, e riscosse immediato successo tanto che gli venne proposta la prima cattedra di "Diritto Naturale e delle Genti" a Heidelberg.  Il De Iure Naturae et Gentium, maturato durante questo periodo è il suo capolavoro più noto insieme al compendio De Officio Hominis et Civis Iuxta Legem Naturalem utilizzato per tutto l’Ottocento come  manuale nelle facoltà di diritto delle università.

29 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out