MEDICI, Lelio Piacentino

DISCORSO del p.m. (L. M.) Inquisitore Generale di Firenze, e suo Dominio. SOPRA i fondamenti e le ragioni delli Ss. Veneziani, per le quali pensano di essere scusati della disubbidienza, che fanno nelle Censure, et Interdetto della Santità di Nostro Signor Papa Paolo V. Bologna, Gio Battista Bellagamba, 1606

Altri dettagli


170,00 € tasse incl.

In 8vo; pp. 49, (1).  Legatura coeva in cartonato muto un poco usurato soprattutto al dorso; stemma papale al frontespizio, testatine e capilettera incisi. Ottimo esemplare in barbe in una edizione non comune.

Lelio de Medici da Piacenza,teologo dell’Università di Pisa, in questa città coprì la carica di Inquisitore; ruolo poi che rivestì anche a Firenze tra il 1603 e il 1606.
Durante quella che è passata alla storia come guerra dell’Interdetto, scatenatasi, a suon di scritture, tra lo Stato Pontificio e la Serenissima in seguito all’arresto da parte di Venezia di due preti cattolici romani, l’autore pubblicò questo opuscoletto a difesa  della politica di Paolo V.


 

30 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out