FORTEGUERRI Niccolò

IL RICCIARDETTO. Londra, si vende in Livorno presso Gio Tomaso Masi e Compagni, 1780

Altri dettagli


230,00 € tasse incl.

Tre volumi in 16mo; pp. XXIV, 360; 380; 388. Legatura coeva in piane pelle; titolo abbreviato e autore in oro su tassello al dorso, a 4 nervi e  fregi in oro; placchetta di catalogazione alla casella di piede. Tagli spruzzati. Carta callouitè  al contropiatto di tutti e tre i volumi. Lieve abrasione alla legatura e qualche carta un poco più brunita ma nel complesso un ottimo esemplare di questa bella edizione del Ricciardetto completa dei tre frontespizzi incisi, del ritratto in antiporta del primo volume e delle trenta incisioni a piena pagina a inizio di ogni giornata.  
Niccolò Forteguerri (Pistoia, 1674 - Roma, 1735), fu sacerdote, membro della Curia romana e segretario di Propaganda sotto Clemente XII. Ammirato poeta satirico, nel 1710 fu ascritto all'Arcadia col nome di Nidalmo Tiseo.
L'opera, poema eroicomico di soggetto cavalleresco in trenta canti, in ottave, composta tra il 1716 e il 1725, dopo aver circolato manoscritta, fu pubblicata per la prima volta nel 1738, sotto il nome di Niccolò Carteromaco, a Venezia, con il falso luogo di Parigi (cfr. Parenti, Dizionario dei luoghi di stampa falsi, inventati o supposti, pp. 160-161 e Gamba, Serie dei testi di lingua, n. 2241): con frequenti riferimenti a personaggi e fatti del tempo, con tirate contro i frati, le donne e la Curia romana, tratta la stessa materia dei poemi del Pulci, del Boiardo, dell'Ariosto, ma in chiave satirica e burlesca. 

30 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out