PICCOLOMINI Alessandro

Della filosofia naturale di M. Alessandro Piccolomini, distinta in due parti,con un trattato intitolato Instrumentoet di nuovo aggiunta a queste la terza parte di Porzio Piccolomini suo nipote. Venezia, Francesco de Franceschi Senese, 1585.

Altri dettagli


0,00 € tasse incl.

Disponibilità: Questo prodotto non è più disponibile


Due opere (la prima in tre parti) legate in un volume in 8vo (15x20); cc (7), 84, 3;  (3), 111, (2); (7), 74; (3), 72, (2); legatura in piena pergamena con titolo calligrafato al dorso. Testatine all'inizio di ogni libro e capilettera. Alcune figure nel testo.  Pergamena sporca e usurata al bordo e al dorso. Cerniera lenta. Quattro frontespizi, il primo dei quali un poco sofferente, con macchie e piccoli fori. Interno che alterna pagine pulite su buona parte del volume ad altre segnate da carta brunita e macchiette. Taglietto al margine della carta 83 e successiva  che attacca il testo. Riccardi, I, p. 272. Non in Adams.

 

Il volume contiene le due parti dell'opera principale di Alessandro Piccolomini (1508-1579) in aggiunta alla terza parte scritta dal nipote Porzio; a queste si unisce l'Instrumento della filosofia naturale, ancora di Alessandro Piccolomini. L’autore di questo importante trattato, filosofo e astronomo senese membro dell’Accademia degli Intronati, fu tra i primi a tentare una classificazione delle stelle in base alla loro luminosità. Si dilettò anche di drammaturgia, mettendo in scena due spettacoli, e fu nominato nel 1574 arcivescovo di Patrasso, ma continuò a essere sempre legato a  Siena ove rimase fino alla fine dei suoi giorni.

1 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out