BONCIARI Marco Antonio

HIEROPYLUS. Carmen de Sacris Foribus a Clemente VIII. Pont. Opt. Max. Patefactis. Secunda Editio, melior auctiorque.Perusiae, Apud Petrum Iacobum Petrutium, 1603

Altri dettagli


110,00 € tasse incl.

In 16mo;pp.  23, (1). Bella legatura degli inizi del XXesimo secolo in piena pelle con dorso a 4 nervi, cornice in filetto a secco ai piatti e a quello anteriore autore e titolo impresso in oro. Bella marca tipografica al frontespizio con un serpente entro ricca cornice xilografica e motto “In frigido frigidus ardens”. Varie belle iniziali xilografiche. Ottimo esemplare.
Seconda edizione, dopo la prima apparsa nel 1600, di questo scritto del noto filologo perugino, originario del castello di Antria, Marco Antonio Bonciari (1555 – 1616). L’opera Hieropylus venne pubblicata una prima volta in forma singola nel 1600 e fu poi di nuovo pubblicata nel 1603, con correzioni, nel 1603 posta alla fine dell’opera dello stesso Bonciari “M. Antonii Bonciarii Perusini Oedipus, siue de bello litteratorum lusus ad illustrissimum atque excellentiss. Siluestrum Aldobrandinum” con frontespizio proprio tanto che si trovano copie dell’Oedipus senza le ultime carte contenenti l’Hieropylus e altrettante seconde opere senza la prima, come nel nostro caso.                                                  Bonciari, figlio di una famiglia di umili origini, fu accolto nel 1567 nel Seminario di Padova per l’interessamento del cardinale Fulvio della Cornia. Fu allievo del Mureto prima di diventare insegnante nello stesso Seminario padovano. A 37 anni divenne completamente cieco pur continuando l’insegnamento e l’attività letteraria. Numerosissimi  i rapporti epistolari che tenne con gli intellettuali del suo tempo come i cardinali Baronio, Bellarmino, Ascanio Colonna e Federico Borromeo, Bernardino Baldi, Ericio Puteano, Giusto Lipsio, Aldo Manuzio il Giovane, Fulvio Orsini, Gian Vincenzo Pinelli, Luigi Alamanni, Belisario Bulgarini, Francesco Benci, Giambattista Marino, Gaspare Murtola e altri. Giusto Lipsio lo definì “Italus Homerus” per la sua capacità narrativa e la precisione della lingua.
Cfr.  Vermiglioli, I, 221-239. Olschki, Choix, 11730. Mazzuchelli, II, 3, pp. 1571-1577.

30 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out