BOCCACCIO Giovanni

IL DECAMERON... di nuovo ristampato, e riscontrato in Firenze con testi antichi, e alla sua vera lezione ridotto dal Cavalier Lionardo Salviati...terza editione. Venezia, Per li Giunti di Firenze, 1585.

Altri dettagli


0,00 € tasse incl.

Disponibilità: Questo prodotto non è più disponibile

In 8vo; pp. 2 c.b., (44), 648, (4). 3 c.b. Legatura non coeva in piena pelle piuttosto usurata, cornice ai piatti e fregi in oro al dorso che riporta anche titolo e autore. Capilettera xilografati. Prime carte bianche con annotazioni e scritte a inchiostro di mano antica; vecchio restauro integrativo a coprire due piccoli tasselli ai margini della marca editoriale, probabilmente per asportare vecchie firme di appartenenza; vecchio restauro conservativo al margine bianco superiore sulle prime 130 pagine, sulle ultime 40 delle quali piccolo lavoro di tarlo che non tocca il testo; a seguire, fino a pagina 272, lo stesso margine risulta debolo e un poco sfrangiato, sempre a causa di una gora da umidità. Margine superiore un poco rifilato; nonostante questi difetti, una buona copia con pagine  adorne di bei capilettera.

Pregevole edizione giuntina con il testo curato da Leonardo Salviati, fondatore dell’Accademia della Crusca.     

L’edizione giuntina era nata nel 1573 a seguito del Concilio di Trento, dopo il quale  era  diventato sempre più difficile stampare il Decamerone senza incorrere nelle maglie della censura ecclesiastica. A Firenze una commissione di deputati, guidata da Vincenzo Borghini, fu incaricata di epurare il testo e uniformarlo ai dettami conciliari; fu così che nacque l’edizione del 1573, poi nuovamente corretta nove anni dopo dal Salviati.

Le differenze tra l’edizione originale e questa del 1585 vengono dichiarate a pagina 589.



30 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out