CASSOLA Gaspare Luigi

DELL’ASTRONOMIA LIBRI SEI.  Dedicati a Sua Ecc.za Carlo conte e signore di Firmian... In Milano, Appresso Giuseppe Galeazzi, 1774.

Altri dettagli


180,00 € tasse incl.

In 16mo; pp. XXIV, 244, (4). Cartonato coevo con titolo calligrafato al dorso; bello stemma inciso del dedicatario alla carta iii; macchiette sul margine inferiore del frontespizio che penetrano fine alle prime tre carte; ottimo esemplare in edizione originale in barbe su carta fresca e sostanzialmente pulita.
Edizione originale di questo poema didascalico strutturato in sei libri - l’ultimo dei quali vuole dimostrare quanto la scienza dell’osservazione del cielo sia utile alla navigazione, alla geografia all’agricoltura - ricco di note istruttive che delineano una sempre interessante storia dell’astronomia.                                                                                                             Dell’autore, Gaspare Luigi Cassola (1771-1809), ci sono rimaste poche biografie discordanti: gran bevitore e sciagurato giocatore per il Cantù,  oppure persona semplice dotta e virtuosa, per il Comiani. Precettore di grammatica e di retorica, convinto che l’arte debba anzitutto giovare ai lettori, “... il pregio più bello della poesia esser dee l’utilità, che ne derivi”, esordisce nella scrittura con tre poemi didascalici: oltre a L’astronomia pubblica  L'Oro e il Poema sopra la pluralità dei mondi: “Se per il primo può rivendicare a sé la priorità dell'argomento (posteriori saranno infatti i lavori del Cesarotti e del Corniani), pur rifacendosi nelle lodi del "social commercio" al pensiero dell'Algarotti e del Colpani in netta antitesi con il celebre passo del Giorno pariniano, il Poema sopra la pluralità dei mondi si presenta come una fedele trasposizione in versi degli Entretiens sur la pluralité des mondes del Fontenelle".  (Cfr. Dizionario Biografico Treccani).            Di idee illuministe, passata la fase didascalica e quella filosofico religiosa, il Cassola approda alla tragedia e nel 1801 pubblica il Guglielino Tell, cui segue Il volo di Dedalo,
“L'argomento richiama molto da vicino l'omonima tragedia del Lemierre del 1766, tradotta e rappresentata nella stessa Milano, rna che il C. affermerà di non aver conosciuto al tempo della stesura”.   (Ibidem). 

30 altri prodotti della stessa categoria:

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out